Esercizi sull'assorbimento atomico

All'interno di questa sezione potete trovare vari esercizi sull'assorbimento atomico. Gli esercizi, sono rivolti a studenti della scuola secondaria superiore e a studenti universitari. Gli esercizi sono elencati secondo un ordine di difficoltà crescente.

Non ci rimane altro che augurarti buono studio con gli esercizi di SOS-CHIMICA.

Esercizi sull'assorbimento atomico

Gli esercizi sull'assorbimento atomico riguardano l'analisi quantitativa di metalli in tracce in matrici di qualsiasi genere. L'analisi si basa sulla legge di Lambert Beer (nota anche come legge dell'assorbimento), sul metodo della "retta di taratura" e sul metodo dell'aggiunta multipla.

Spettrofotometro di assorbimento atomico

Spettrofotometro di assorbimento atomico.

In tale tecnica strumentale l'elemento in esame viene atomizzato e bersagliato con onde elettromagnetiche di opportuna lunghezza d'onda. L'intensità del raggio diminuisce e la diminuzione può essere correlata alla concentrazione del campione in esame.

Tale metodo si basa pertanto sull'interpolazione di alcuni dati che permettono di stabilire come varia l'assorbimento della sostanza al variare della concentrazione. Di seguito gli esercizi proposti.

1)

La determinazione del cobalto nelle analisi in A.A. viene effettuata impiegando una radiazione di lunghezza d'onda pari a circa 240 nm. Si determini la frequenza della radiazione.

2)

Si vuole analizzare il Cr in un acciaio. Un soluzione del campione in esame fornisce un’assorbanza di 0,310 mentre, nelle stesse condizioni sperimentali, una soluzione standard a 6 mg/L di Cr fornisce un’assorbanza di 0,384. Si determini la percentuale in massa di Cr nel campione di acciaio.

3)

La retta di taratura in assorbimento atomico (AA) per l'analisi del ferro in un campione è:

Y = 0,04 · X + 0,006

Determinare i mg/L di ferro nel campione sapendo che la sua assorbanza è pari a 0,050.

4)

Un campione è stato solubilizzato e portato al volume di 200 mL. 20 mL di questa soluzione sono stati diluiti a 200 mL. La soluzione così preparata fornisce un’assorbanza di 0,400.

Sapendo che la retta di taratura in assorbimento atomico (AA) è:

Y = 0,03 · X + 0,005

si determini la concentrazione del campione nella soluzione di partenza.

  • Soluzioni

1)

La radiazione ha lunghezza d'onda pari a 240 nm. Per ricavare la frequenza è necessario applicare la seguente formula: v = c / λ in cui è la velocità della luce che vale 3 · 108 m/s.

Risulta che: v = c / λ = (3 · 108) / (240 · 10-9) = 1,25 · 1015 Hz

2)

La soluzione del campione in esame fornisce un’assorbanza di 0,310 mentre una soluzione standard a 6 mg/L di Cr fornisce un’assorbanza di 0,384. Siccome assorbanza e concentrazione sono direttamente proporzionali, per determinare la concentrazione di Cr nel campione di acciaio bisogna impostare una proporzione:

6 : 0,384 = X : 0,310

Da cui X = 4,8 mg/L.

3)

Si conosce l'equazione della retta di taratura. Per risolvere l'esercizio è sufficiente sostituire ad Y il valore dell'assorbanza e risolvere l'equazione di primo grado. Si ha che: 0,050 = 0,04 · X + 0,006.

Risolvendo l'equazione di primo grado risulta che: X = 1,1 mg/L.

4)

Si conosce l'equazione della retta di taratura. Sostituiamo ad Y il valore dell'assorbanza e risolviamo l'equazione di primo grado.

Si ha che: 0,400 = 0,03 · X + 0,005

Da cui X = 1,17 mg/L.

Siccome la soluzione finale è stata diluita di 10 volte, il campione nella soluzione iniziale ha una concentrazione che è 10 volte maggiore e quindi è pari a 11,7 mg/L.

TI POTREBBE INTERESSARE

Esercizi di spettrofotometria IR

Esercizi di spettrofotometria UV-Vis