Forze di London

Le forze di London sono forze elettrostatiche che si instaurano tra molecole non polari; sono legami di carattere elettrostatico molto debole.

Esse si evidenziano in molecole non polari come H2, Cl2, N2, e sono dovute alla formazione di momentanei dipoli elettrici all'interno della molecola. A causa del movimento continuo delle particelle, quando una molecola si avvicina a altre molecole può verificarsi una momentanea separazione di cariche: gli elettroni possono spostarsi per breve tempo da una stessa parte rispetto al nucleo e il baricentro delle cariche positive non coincide più con quello delle cariche negative per cui le cariche elettriche risultano separate.

La molecola risulta polarizzata e la coppia di cariche positive (nucleo) e negative (elettroni) separate da un piccolo spazio si chiama dipolo elettrico.

Tale dipolo istantaneo polarizza a sua volta una molecola vicina, le cui cariche sono indotte a separarsi (dipolo indotto), e così via.

Formazione di una forza di London

Quando un numero elevato di molecole è polarizzato si origina una serie di deboli attrazioni dipolo-dipolo fra le particelle.

Forze di London

Sono le forze di London, queste deboli forze attrattive che tengono uniti gli atomi dei gas nobili e le molecole non polari quando vengono liquefatte o congelate a basse temperature.

TI POTREBBE INTERESSARE

Legame covalente

Gas nobili

Legame a idrogeno

Energia di legame