Legge di Proust

La legge di Proust, nota anche come legge delle proporzioni definite, afferma che: "quando due elementi chimici si combinano per formare un composto, essi si combinano sempre secondo rapporti in massa definiti e costanti".

Per rendere evidente questa legge, prendiamo in esame l'acqua. La molecola di acqua è formata da due atomi di idrogeno e uno di ossigeno: H2O.

Esaminiamo le masse presenti in questa molecola e le loro proporzioni. Il peso atomico dell'idrogeno è pari a 1, ma vi sono due atomi di idrogeno. Pertanto, nella molecola di acqua, l'idrogeno contribuisce con massa 2. L'ossigeno ha peso atomico 16.

Dunque le masse dei due elementi stanno fra loro nel rapporto 2 e 16, vale a dire, semplificando, 1 a 8. Questo rapporto rimarrà fisso per ogni molecola di acqua.

Ciò significa che in 18 grammi di acqua avremo lo stesso rapporto in massa: 2 grammi di idrogeno e 16 grammi di ossigeno. Tale rapporto è valido per qualsiasi campione di acqua, indipendentemente dalla sua provenienza e dalla sua quantità.

Allo stesso modo possiamo ragionare in modo simile con qualsiasi altro composto. La pirite (solfuro ferroso), ad esempio, è un minerale costituito da ferro e zolfo. In qualsiasi campione di pirite il rapporto in massa tra la quantità di ferro e di zolfo è di 1 : 0,57; ciò significa che per ogni grammo di ferro sono presenti 0,57 grammi di zolfo.

Legge di Proust

Così, in un campione di 15,7 grammi di solfuro ferroso, sono presenti 10 grammi di ferro e 5,7 grammi di zolfo.

TI POTREBBE INTERESSARE

Reazioni di ossidoriduzione

Gas nobili

Legge di Dalton

Leggi ponderali