Mendeleev e la scoperta della periodicità degli elementi chimici

Al chimico russo Mendeleev si deve la scoperta della periodicità delle caratteristiche chimiche e fisiche degli elementi. Ma chi era questo scienziato che, con le sue scoperte rivoluzionò l'intero mondo della chimica?

Chi era Mendeleev?

Mendeleev nasce nel 1834 a Tobolsk, in Russia. Nel 1855, a San Pietroburgo, si laurea in fisica e matematica. Due anni più tardi, nel 1857, ottiene l'incarico di professore di chimica generale.

Nel 1860 le sue ricerche sulla coesione dei liquidi lo portano a scoprire che esiste una temperatura al di sopra della quale un gas non può liquefarsi: la "temperatura assoluta di ebollizione". La tesi di Mendeleev è che a tali temperature non esiste coesione nel liquido che quindi si trasforma in vapore, indipendentemente dalla pressione e dal volume. Da queste ricerche Mendeleev concluse che era possibile liquefare i gas permanenti.

Dmitrij Ivanovič Mendeleev

Il chimico russo Dmitrij Ivanovič Mendeleev, l'ideatore della tavola periodica degli elementi, ritratto nel suo studio in una foto del 1900 circa.

La periodicità degli elementi chimici

Nel 1869 Mendeleev scopre una importantissima proprietà degli elementi chimici: questi, disposti in ordine crescente in base ai pesi atomici, godono di proprietà periodiche.

Grazie a queste scoperte lo scienziato è in grado di completare una tabella che diverrà la famosa "tavola periodica degli elementi". Riesce anche a prevedere l'esistenza e le proprietà di alcuni elementi ancora sconosciuti. Nel 1871 pubblica le sue scoperte nel libro "La legge della periodicità degli elementi chimici".

Inoltre, nella sua opera, definisce per la prima volta "periodico" il sistema degli elementi. L'unico errore che commette in queste sue conclusioni è stato di ritenere che la periodicità dipendesse dal peso atomico; in realtà è funzione del numero atomico, ovvero del numero di protoni dell'elemento chimico. Nonostante ciò il sistema degli elementi di Mendeleev non è molta diverso da quello moderno.

La tavola periodica di Mendeleev

La tavola periodica di Mendeleev.

Nel 1874, utilizzando le tre leggi dei gas ideali di Boyle e Mariotte, di Gay-Lussac e di Avogadro, Mendeleev ottiene un'equazione per determinare il peso dei gas in qualsiasi condizione.

Nel 1906 viene pubblicata l'ottava edizione del suo manuale "Principi di chimica". L'opera, tradotta in inglese, francese, tedesco, è stata un testo fondamentale per la formazione scientifica di molti chimici. Mendeleev muore a San Pietroburgo nel 1907.

TI POTREBBE INTERESSARE

Effetto fotoelettrico