Metalli alcalini

I metalli alcalini sono i metalli appartenenti al gruppo I della tavola periodica. Fanno parte di questo gruppo il litio Li, il sodio Na e il potassio K, oltre ad altri elementi meno comuni quali il rubidio Rb, il cesio Cs e il francio Fr.

Metalli alcalini

Gli elementi di questo gruppo hanno un solo elettrone periferico (elettrone di valenza), e quindi caratteristiche simili: cedono il loro elettrone, diventano ioni positivi e formano composti stabili.

Il più noto di questi composti è il cloruro di sodio, NaCl, il comune sale da cucina. Ed è proprio dal cloruro di sodio che si parte per ottenere altre sostanze che contengono sodo, come il carbonato di sodio Na2CO3, comunemente chiamato «soda», o il bicarbonato di sodio, NaHCO3. L'idrossido di sodio, NaOH, è noto come "soda caustica" e dà origine a soluzioni corrosive che tuttavia non aggrediscono i metalli.

L'idrossido di sodio NaOH è uno dei composti formati dal sodio, uno dei metalli alcalini.

Il potassio forma una serie di composti molto simili a quelli elencati fin qui e relativi al sodio. L'idrossido di potassio, KOH, per esempio, genera soluzioni corrosive, proprio come la soda caustica, ed è chiamato "potassa caustica". Il sodio e il potassio sono inoltre indispensabili al metabolismo cellulare degli esseri viventi.

TI POTREBBE INTERESSARE

Metalli di transizione

Legame ionico