Soluzioni

In senso generale, si ha una soluzione quando due sostanze, solide, liquide o gassose, si mescolano fra loro in modo omogeneo. Prende il nome di «solvente» la sostanza presente in maggiore quantità, mentre ha nome «soluto» la sostanza disciolta in essa. Così, ad esempio, nell'acqua salata il sale è il soluto mentre l'acqua è il solvente.

Le soluzioni possono presentarsi sia allo stato solido che liquido che gassoso. Un esempio di soluzione solida è l'acciaio: il ferro, presente in maggior quantità, è il solvente mentre il carbonio è il soluto.

Un esempio di soluzione liquida è l'acqua zuccherata: lo zucchero è il soluto mentre l'acqua è il solvente.

Un esempio di soluzione gassosa è l'aria: l'azoto è il solvente mentre gli altri gas (tra cui l'ossigeno) sono i soluti.

Esempi di soluzioni

Soluzione diluita e soluzione concentrata

Quando sono allo stato liquido, le soluzioni possono essere definite come "diluite" o "concentrate". Nel linguaggio comune si usa definire «diluita» una soluzione contenente una piccola parte di soluto, e «concentrata» la soluzione che ne contiene molto.

A sinistra è presente una soluzione diluita; a destra una soluzione concentrata. Se colorate, è l'intensità del colore a indicarci la soluzione più concentrata.

In entrambi i casi, però, dovremmo parlare di «concentrazione», perché la concentrazione indica la quantità di soluto presente in una determinata quantità di solvente.

Pertanto, una soluzione diluita è soltanto una soluzione a bassa concentrazione. È sufficiente quindi aggiungere soluto alla soluzione diluita, per fare aumentare la concentrazione.

Ma si potrà aggiungere soluto all'infinito? Sicuramente no. Si arriverà al punto in cui il soluto non si scioglierà più nel solvente.

Prendiamo il caso di una soluzione di acqua e zucchero: possiamo continuare ad aggiungere zucchero alla soluzione fino a quando lo zucchero si depositerà sul fondo, anziché sciogliersi nell'acqua. A questo punto la soluzione si definisce satura.

La quantità massima di soluto che si scioglie in un litro di solvente, alla temperatura di 20°C e alla pressione di un'atmosfera è detta solubilità.

TI POTREBBE INTERESSARE

Concentrazione

Esercizi sulle soluzioni

Reazioni di ossidoriduzione